Clarifai, il deep learning facile facile

Sono sempre molto restio a chiamare Intelligenza Artificiale un algoritmo di deep learning.

Tecnicamente l’intelligenza è ben lontana quando ci troviamo di fronte a un algoritmo che a partire un input ben preciso restituisce un determinato e ripetibile output. Quello che recentemente ci sembra imperscrutabile, ‘intelligente’ e in qualche modo ‘magico’ (ehm) è solo a causa della vastità dei dati necessari a costruire un modello funzionante, vastità che rende questi algoritmi semplicemente più difficili da analizzare da parte di un tecnico.

Comunque non è di questo che volevo parlare.

Mettere in piedi uno strumento di deep learning non è semplice. Ci sono librerie e piattaforme che facilitano il lavoro ma non si tratta mai di qualcosa che si possa mettere in funzione dall’oggi al domani. E, quando funziona, uno strumento di questo tipo andrebbe manutenuto e aggiornato. Si tratta di tanto e duro lavoro che può farci dimenticare quella simpatica funzione che renderebbe leggermente più smart e utile la nostra semplice App.

Di recente sono incappato in questo prodotto, Clarifai, che propone una cosa interessante. Mette a disposizione, tramite una API semplicissima, un motore di deep learning progettato per immagini e video. Il motore è interrogabile con poche chiamate, può essere addestrato (è possibile creare N modelli dedicati ad altrettante applicazioni) e utilizzato per rilevare in maniera ‘intelligente’ un bel po’ di cose interessanti.

Un aspetto molto utile e interessante di Clarifai è inoltre la disponibilità di modelli già pronti da utilizzare immediatamente. Andiamo dal riconoscimento di soggetti e concetti, all’estrazione di colori, al riconoscimento di visi, categorizzazione demografica, abbigliamento, nudità, cibo e altre specializzazioni più o meno utili. La trovo un’ottima scelta che avvantaggia chi sceglie di usare questo servizio in almeno un paio di modi: per prima cosa permette di effettuare dei test e giochicchiare con lo strumento senza doversi prendere la briga di creare un modello da zero. In seconda battuta, permette di trovare nei modelli pronti già quella funzionalità (anche secondaria) che può servire ma che avevamo sempre lasciato da parte proprio a causa dello sbattimento necessario per preparare il modello.

Insomma, se per scherzo vuoi replicare la App ‘Not Hot Dog’ di Jian-Yang vista nell’ultima stagione di Silicon Valley, sappi che con Clarifai potresti realizzarla in minuti. Davvero.

Ops, l’hanno già realizzata.

Per ora non sono andato oltre il demo, che ho tentato di mettere (riuscendovi) in difficoltà. L’interfaccia di Clarifai sembra molto semplice, quasi semplicistica: sono disponibili client per diversi linguaggi che permettono di iniziare a lavorare immediatamente. Il servizio è gratuito fino a un massimo di tot richieste mensili, superate le quali occorre pagare a consumo.

Come dicevo, lo strumento è molto interessante. Personalmente non lo userei mai come core technology per un mio prodotto, ma per veloci prototipi o funzionalità secondarie mi sembra un’ottima scelta che può dare del valore aggiunto a tante applicazioni in breve tempo.

A presto, fammi sapere se ne hai fatto (buon) uso.

(questo post è copiato paro-paro dal mio vecchio blog su Medium, chiuso con disonore)

2 risposte a "Clarifai, il deep learning facile facile"

Add yours

  1. Wah Silicon Valley avevo visto solo la prima stagione quando è uscito poi mi sono perso ma non sapevo che avessero fatto altre cinque stagioni e, ovviamente, non è disponibile su Prime Video, immagino nemmeno su Netflix, figuriamoci. O lo è? Non ho più Netflix quindi non ho modo di controllare. Interessante il tuo articolo.

    Piace a 1 persona

    1. JustWatch dice che ci sono solo 4 stagioni su Chili… io avevo seguito le prime 5, l’ultima non ho avuto più tempo e mi ero perso persino l’uscita. Era una bella serie molto divertente. Tanto, fin troppo realistica nel dipingere il mercato delle nuove tecnologie. Come diceva un mio collega: “si ride per non piangere”. 🙂

      Piace a 1 persona

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: