The Vast of Night

New Mexico, anni ’50. La centralinista Fay durante il turno di notte, con tutto il paese presente alla partita di basket, intercetta uno strano segnale. Lo fa sentire ad Everett, conduttore della stazione radio locale. Insieme indagheranno sulla natura del fenomeno.

Tradotto in italiano come L’Immensità della Notte (ma il titolo originale ha un suono molto più bello), The Vast of Night è il film di esordio di Andrew Patterson che si cimenta non solo nella regia ma anche nella sceneggiatura, montaggio e chissà cos’altro. Budget ridottissimo, autofinanziato, sapore artigianale, questa opera di poche pretese in realtà è una piccola perla della fantascienza recente che riesce a riprodurre il ‘gusto’ dei film anni ’50 e ’60.

Incentrato sulla natura misteriosa di un segnale captato dal centralino, in un turno di notte solitario in cui la popolazione del già abbastanza isolato paesino si raduna praticamente tutta altrove, il film costruisce un’atmosfera sussurrata, attenuata, tenebrosa in cui i nervi rimangono costantemente tesi, in ascolto, in attesa di qualcosa.

Essendo sostanzialmente un film di dialoghi, ha per necessità una buona, anzi ottima scrittura. Prova a seguire i primi dieci minuti, con le apparentemente casuali chiacchiere nel dialogo tra Fay ed Everett e poi dimmi se i due protagonisti non sono subito caratterizzati alla perfezione. Ti consiglio inoltre di provare a seguirlo in lingua originale: si tratta infatti di un film tutto da ascoltare, in cui il ruolo primario viene affidato alla trasmissione radiofonica, alle telefonate, alle registrazioni. Quasi (quasi, eh) si potrebbe ascoltarlo invece di guardarlo.

E perché guardarlo, quindi? Beh. Perché c’è Sierra McCormick che corre. Corre. Corre fortissimo. Corre da una parte all’altra del paese, corre veloce. Corre come su una pista di atletica. Fantastica.

Corri, Fay, corri!

Nota di colore, pare che nel maggio 2020, prima di passare allo streaming, il film sia stato distribuito nei drive-in. Mossa azzeccatissima, avrei davvero voluto godermelo in questo ‘formato’.

8 risposte a "The Vast of Night"

Add yours

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: