Space Sweepers

La Terra è ormai invivibile, e l’umanità ha iniziato a spostarsi nello spazio. Ma niente paura, la UTS corporation del CEO James Sullivan ha terraformato Marte. Sarà un posto splendido pieno di alberi, cielo azzurro e vicini discreti. Peccato che per realizzare il progetto la UTS stia prosciugando le ultime risorse del pianeta madre, e che la nuova colonia sia destinata solo a pochi eletti. Il resto dell’umanità? Si fotta. Nel frattempo l’equipaggio della Victory, una nave di spazzini improvvisati che tira avanti raccogliendo detriti nello spazio, si imbatte in una bambina, Kang Kot-nim. La UTS sostiene che si tratti di un robot pericolosissimo, ma la realtà è ben diversa.

Che soddisfazione la Corea (del Sud), eh?

Dopo avermi deliziato con l’horror, il fantasy, il medievale e la guerra di classe, è finalmente il turno della space opera. E che space opera!

Space Sweepers è un blockbusterone che entra di prepotenza in un genere dominato dalle produzioni hollywoodiane e lo fa (a differenza della proposta cinese) con brillante esuberanza, senza prendersi troppo sul serio ma azzeccando comunque qualche spunto interessante.

Protagonista è l’equipaggio di una nave di recupero di rottami spaziali che, come molti equipaggi famosi (Firefly, The Expanse, Guardiani della Galassia, Futurama) è un agglomerato che diventa una vera e propria famiglia i cui membri darebbero la vita per proteggersi. Qui abbiamo simpatici ex-soldati, ex-gangster, ex-scienziati. Una bambina da proteggere. E un androide bravissimo a giocare a carte.

La Victory, la robusta e ammaccata nave degli spazzini, si muove ad altissima velocità in un mondo in cui una Terra ormai pressoché inabitabile vede colonizzare la propria orbita. Navi di vario genere, stazioni orbitanti e cupole verdeggianti creano uno scenario colorato, vario ed estremamente animato che ricorda l’immaginazione chiassosa ed effervescente di un Terry Gilliam o un Luc Besson. Gli effetti visivi sono dettagliatissimi e ben realizzati, e riescono ad alimentare il sense of wonder che offre questa ambientazione.

Se poi devo trovare un difetto, beh, il villain interpretato da Richard Armitage per quanto credibile (tutti i CEO miliardari in fondo condividono gli stessi obiettivi) è piuttosto rigido e manca di spessore. Ma chissenefrega, perché in fondo e al netto di tutte le battute e le facce buffe dei personaggi viene proposto comunque un tema ecologista e di lotta di classe dosati bene e con le giuste domande (se si spende così tanto per rendere abitabile Marte, perché non si fa altrettanto con la Terra?).

Insomma, film divertente, tanta azione e valida alternativa alla space opera occidentale.

10 risposte a "Space Sweepers"

Add yours

  1. Il film è fatto bene, la computer grafica non da fastidio e la storia intrattiene. Gli attori in Corea sono delle vere star, poi lo yakuza è uno sballo. Secondo me il diverso linguaggio tra i personaggi coreani,anglosassoni è stato fatto per sottolineare l’utilizzo del traduttore universale che si utilizza nel film.

    Piace a 1 persona

    1. Ti dirò, non è doppiato in inglese ma rimane in lingua originale. Anzi, ti dirò di più: i personaggi anglosassoni parlano inglese, i personaggi asiatici parlano in coreano, i personaggi francesi parlano in francese e così via.

      Dagli una possibilità. Anche se non si capisce una mazza il coreano ha un suono simpaticissimo.

      "Mi piace"

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: