Ho provato Prime Gaming. Già.

Ci sono incappato cercando altre cose. È disponibile per chi ha l’abbonamento Prime. Non avrei dovuto provarlo?

Anche Amazon si infila nel settore degli store /barra/ portali di videogiochi con questo suo Prime Gaming (o Twitch Prime, o Amazon Games: sembra che non ci siano idee chiare sul nome di questo prodotto).

Come funziona? Lo installi e si apre questa interfaccia molto classica (e anche un po’ scarna) con una home dove sono disponibili contenuti da scaricare o riscattare. La scelta, continuamente aggiornata, è tra giochi gratuiti e contenuti extra (loot boxes, crediti, skin). C’è la possibilità di sincronizzare un account Twitch, ma non ho idea di che feature possa portare.

La scarna schermata principale di Prime Games (o Prime Gaming, o Twitch Prime, o…)

Premesso che a me dei contenuti extra e dei loot box può fregare meno di zero, mi sono diretto immediatamente verso i giochi scaricabili. Niente di nuovissimo, diversi arcade un po’ datati ma sempre bellini, e vuoi non giocare per l’ennesima volta a Metal Slug?

No, un Metal Slug non si rifiuta mai.

E la cosa procede in modo abbastanza lineare, con l’applicazione di Prime Gaming che fa da tramite scemo per download e installazione (il gioco poi si può lanciare in modo indipendente). Niente di nuovo, insomma.

Poca roba.

Pochissima roba.

L’impressione è che questo Prime Gaming sia solo un modo per Amazon per dire “ci sono anch’io” e che non sappia ancora di preciso cosa farne.

Pur offrendo una selezione continuamente aggiornata di giochi gratuiti non è uno Stadia, naturalmente. Ed ha troppe poche funzionalità per paragonarlo a quel mostro che è Steam. Non ha nemmeno quella struttura sociale, indipendente e frizzantina che mi fa tanto apprezzare Itch.io. Al massimo si può mettere nella fascia di un Epic Store (al quale assomiglia graficamente tantissimo) o di GOG con il suo GOG Galaxy.

In ogni caso, c’è Metal Slug. Ti ho avvertito.

9 risposte a "Ho provato Prime Gaming. Già."

Add yours

  1. Metal Slug è un mito. Il 2 in particolare. Non ne sapevo niente di questa cosa del Prime Gaming.
    Oramai Steam ha perso. Sono anni che non rilasciano una versione funzionante per Mac. Hanno un bug che è una voragine. Praticamente se il filesytem di Mac fa distinzione tra maiuscole e minuscole non puoi installare Steam e, peggio ancora, non puoi scaricare o giocare con giochi che hai regolarmente comprati e che per sfortuna stanno solo su Mac o Windows. Eppure su Linux il filesystem che distingue maiuscole e minuscole esiste da quando esiste Linux.
    Steam ha ufficialmente detto che non è interessata a risolvere il problema e che se vuoi usare Steam devi installarlo in maniera nerd su un disco che con filesystem Mac non distingue maiuscole da minuscole. Alto livello, insomma!
    Avevo comprato tempo fa il gioco di Back to the future che è solo per Mac/Windows e non ci posso più giocare, ovviamente. Non che avessi grande voglia di giocare, ma se ne avessi mi devo arrangiare. Devo comprare un disco e formattarlo con un filesystem elementare su cui “inciarmare” una installazione Steam. Solo per questo motivo io lo eviterei.

    Piace a 1 persona

    1. Questo Prime Gaming mi sembra un segnaposto, una cosa che serve a poter dire “ci siamo anche noi nel settore”. Ma fa veramente poca roba.

      Steam? Forse è morto su Mac ma su PC è praticamente la piattaforma principale per giocare. L’interfaccia non mi piace molto, ma è decisamente più di un banale installer per giochi.

      "Mi piace"

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: