Il sole nudo – Isaac Asimov

Elijah Bailey, insieme al sofisticato collaboratore robotico R. Daneel Olivaw, è chiamato a una missione unica per un terrestre: andare su Solara, uno dei Mondi Esterni. La sua presenza è richiesta per risolvere un delitto impossibile, l’omicidio di Rikaine Delmarre. Per completare la missione, Bailey non solo dovrà scontrarsi con le usanze solariane, ma si ritroverà ad affrontare una delle fobie più comuni tra i terrestri: il terrore per gli spazi aperti e la vista del sole.

Come spesso accade, Isaac Asimov riesce a fondere la fantascienza con il sotto-genere del giallo più classico. Quello, per intenderci, alla Agatha Christie. Avremo quindi la scena del crimine, le indagini, gli indizi e la rivelazione finale del colpevole di fronte a tutti i sospetti. Banale? No. Utilizzando meccanismi, what if e ambientazioni tipiche dell’autore, emerge comunque una storia molto accattivante che si presta, nei giorni successivi alla lettura, a una certa quantità di ragionamenti e riflessioni.

Ad esempio, questo mondo esterno, Solara. Un intero pianeta abitato da soli 20.000 individui. Che non si vedono praticamente mai, al massimo si visionano. Sì, lo fanno usando uno Zoom molto evoluto. E, beh, social distancing like a pro. Una peculiarità che forse alla pubblicazione del romanzo sembrava strana, ma che adesso possiamo capire decisamente meglio. E sembra un concetto banale, ma ne emergono caratteristiche sociali molto interessanti, come la fobia del contatto con altre persone, l’uso degli spazi, la suddivisione delle risorse, la scomparsa della criminalità.

E, inoltre, ho trovato particolarmente interessante il collegamento che si forma tra la psicologia del singolo individuo e le caratteristiche sociologiche al livello dei mondi e pianeti. Come, ad esempio, la fobia per gli spazi aperti di ogni singolo terrestre rifletta non solo lo stile di vita sul pianeta, ma anche il complesso di inferiorità della Terra verso i Mondi Esterni che hanno colonizzato le stelle. Concetti, questi, che poi vedremo svilupparsi nella Psicostoria del Ciclo della Fondazione.

E poi, riguardando la copertina dopo aver letto il libro: LOL.

11 risposte a "Il sole nudo – Isaac Asimov"

Add yours

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: