Timecrimes

Hector è un uomo di mezza età, banale e benestante, un po’ stronzo e coglioncello. Sta sistemando la nuova casa insieme alla moglie. Anzi, a dire il vero sembra quasi fare tutto la moglie. Hector invece è stanco e si sdraia in giardino. Con un binocolo. E osserva il bosco su cui si affaccia la proprietà. Intravede, tra le fronde, una ragazza che si sta spogliando. Cosa può andare storto?

Come fai a raccontare una trama che si srotola in un loop temporale? Da dove inizi? Dove comincia tutto, e dove finisce? Ma finisce?

Los Cronocrímenes è il film di esordio di Nacho Vigalondo (Colossal) che nella pellicola interpreta anche il giovane scienziato che spedisce Hector nel passato.

Si tratta di un viaggio corto, solo un’ora, ma sufficiente (i viaggi nel tempo sono terribilmente pericolosi) a creare una serie di azioni che si incastrano intrappolando Hector, in tutte le sue sequenze/sovrapposizioni, in una situazione drammatica e allucinante, apparentemente senza via di uscita.

Il tutto è raccontato in una pellicola scarna, con soli quattro attori, senza effetti speciali, che ricorda un po’ quei film anni ’70 dalla fotografia sfocata. Eppure ti tiene incollato con una trama praticamente perfetta che infila nuovi elementi a sorpresa proprio quando pensi (eh, siamo in una sorta di time loop) di star riguardando la stessa serie di eventi.

È un film che fa click, click, click in ogni momento in cui un oggetto, un’azione trovano il loro motivo di essere lì, interessantissimo nel trasformare progressivamente il protagonista Hector da vittima inconsapevole ad artefice di ogni singolo evento.

Uno di quei film che non hai mai avuto tanta voglia di vedere e invece, bum, tempo speso bene.

Tempo che, oh, per fortuna fila avanti in modo lineare.

6 risposte a "Timecrimes"

Add yours

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: