Ho provato Google Stadia

Goodbye Stadia.

Non posso dire di aver sfruttato alla morte i due mesi gratuiti di Stadia Pro. Però qualche esperimento l’ho fatto.

Cos’è Stadia? È un servizio per giocare in streaming, è una console virtuale in cui il videogioco non sta ‘girando’ sul tuo PC o smartphone, ma su un server di Google. Quello che arriva sul tuo schermo è lo stream audio/video della sessione di quel gioco.

Cosa significa, in soldoni? Che, prima di tutto, non devi preoccuparti di utilizzare un PC costosissimo per giocare. Ti basta qualcosa che sia in grado di riprodurre in modo fluido quel flusso audio/video accennato poco fa.

Significa anche che, fisicamente, non possiedi nessun gioco. Niente cartucce, CD, confezioni a tiratura limitata. Niente. Sta tutto su un server.

Non ho provato lo Stadia Premium, quindi niente kit con controller e Chromecast Ultra per poter giocare sul televisore, con il quale immagino che l’esperienza di gioco sia decisamente migliore.

Ho provato, però, a usare un laptop e uno smartphone. E devo ammettere che poter giocare a Destiny 2 in Chrome, su un PC non dedicato al gaming (e anche un po’ vecchio) mantenendo una discreta risoluzione e fluidità è veramente impressionante e ti lascia con un sorrisetto compiaciuto per ore. Al contrario, sullo smartphone è troppo scomodo da usare. Non è questione di fluidità ma di controller. È un casino. O forse sono io.

Ma, questo servizio fa per me?

Senza considerare il numero di titoli disponibili, ancora troppo risicato, ho notato che il prezzo dei giochi acquistabili per Stadia non è molto inferiore a quanto si spende per una versione Playstation o PC. Che, mi viene immediatamente da pensare, non sembra troppo conveniente. Il videogioco per Playstation, quello fisico intendo, perlomeno lo puoi rivendere una volta completato il gioco. Quello virtuale, che sta lì registrato su un server, cosa ci fai? Non varrebbe qualcosa in meno?

Ora. Esiste anche una versione Pro di Stadia, che è quella che ho provato per due mesi. Al costo di 9.99€ al mese ottieni, oltre ad altri benefici, una selezione di giochi gratuiti disponibili ogni mese. Non è poco. Destiny faceva parte del pacchetto di giochi gratuiti, come PUBG, Grid, Serious Sam e altri titoli. Gli altri giochi hanno, per chi è iscritto alla versione Pro, uno sconto. Non impressionante. La mia riflessione è: nel mio bilancio familiare, posso investire 9.99€ al mese per videogiochi che comunque dovrei acquistare a prezzi non troppo inferiori a ciò che si trova altrove? No. Ok, con lo Stadia Pro ci sono i giochi gratuiti, ma quanti e quali? Non si sa. Non puoi sceglierli.

In definitiva, credo che Stadia non sia in concorrenza con una Playstation o una Nintendo, ma con servizi come Steam in confronto al quale, per fare un esempio, vince per facilità di accesso e requisiti hardware. Ma non per numero di titoli e prezzo.

Quindi, ok, per ora caro Stadia ti saluto. Ci vediamo prossimamente, se capita, se mi proponi il gioco killer. E se abbassi i prezzi.

5 risposte a "Ho provato Google Stadia"

Add yours

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: