Come la muffa

Non riuscire a mollare mai, nemmeno un minuto.

Sto passando un periodo lavorativo molto intenso, dovuto alla necessità di recuperare ritardi accumulati durante la quarantena. E dovuto alla volontà di cercare di non fare settimane di trasferta in un paese dove non vorrei, se possibile, stare in trasferta per settimane.

Questo significa non solo più ore di lavoro ma impegno quasi costante, senza sosta, alla ricerca di soluzioni sempre migliori, con la documentazione degli altri costantemente aperta e con quella del sottoscritto in costante aggiornamento. Senza staccare, nemmeno quando esco dall’ufficio. In auto, a casa, sul divano. Anche nel cuore della notte penso a questo cavolo di progetto.

Con questo cosa volevo dire? Che l’attività di scrittura si è fermata e che il blog se ne è stato fermo e tranquillo. E che se riparte è perché sono riuscito ogni tanto ad accumulare righine di testo, come le formichine.

Quindi niente follower growth, encouragement for feedback e tutte quelle belle espressioni in inglese che piacciono ai guru. La mia ‘strategia’ digitale è sempre quella di crescere come la muffa digitale. Ti distrai un attimo e mi trovi nell’angolino del muro dove non guardi mai.

Nel frattempo.

Twitter è il posto più veloce dove andare. Lo apro e… zac. Mi trovo immerso in un mare di merda, odio e gente che si insulta. È evidente che questa piattaforma fa uso di un campo di amplificazione del malumore perché altrimenti non si spiega. Comincio a stancarmi, non posso passare tutto il poco tempo in cui lo apro a tappare buchi sulla timeline e a mordermi le mani per non rispondere alle cretinate. Credo sia impossibile. Peccato perché un sacco di persone interessanti che conosco le trovo lì.

Instagram mi si è incasinato. Anzi, mi sono incasinato io. Tanto che tentando di riaprire senza successo il vecchio account mi sono ritrovato a doverne aprire uno nuovo. Per poi riuscire in seguito a riaprire il vecchio. Ops. Adesso ne ho due. Devo decidere quale tenere.

Goodreads invece l’ho riaperto. Mi serviva accedere per sistemare una cosa sui libri, e sono rimasto. Mi si sono resettate tante cose, la lista dei libri letti e quella degli amici. Ma non credo sia una tragedia. Ho caricato qualche libro che sto leggendo, sempre con l’impressione di stare in un posto digitale piuttosto inutile.

Podcast? Mi sono posto la domanda, senza impegno. Mi ha risposto (grazie!) Mikael Compo con competenza e dettagli che non conoscevo e che sicuramente dovrò approfondire. Ne vorrei parlare più avanti, tempo permettendo.

Youtube? Mi sono posto anche questa domanda. Non mi sono ancora risposto.

Ci si vede. Occhio agli angolini.

17 risposte a "Come la muffa"

Add yours

  1. Quando la vita si fa faticosa, stare su Twitter può essere proprio sfiancante. Anch’io in questi giorni l’ho un po’ abbandonato…
    Su Goodreads, invece, sto sempre bene: quelle poche polemiche che nascono possono sempre essere silenziate in fretta.

    Piace a 1 persona

      1. Nei gruppi ogni tanto si polemizza, soprattutto in quelli grandi come GR Italia (ma basta silenziare il thread e torna a essere un luogo di letture, pace e serenità). Eh, se Twitter non mi piacesse così tanto e non ci fosse gente che seguo con piacere, lo avrei già mollato. Temo che se non mi danno una valida alternativa continuerò a usarlo.

        Piace a 1 persona

  2. Io invece proprio per il lockdown ho dovuto stoppare il podcasting (avevo iniziato con delle dirette web radio, a febbraio)… ma per l’estate sto pensando di usare di più YouTube.
    Ho preso a seguirti su Insta… entrambi i profili XD

    Moz-

    Piace a 1 persona

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: