Forse domani – Frederik Pohl

Dietro al banchetto del mio spacciatore di carta usata (ciao Ivan) c’è uno scatolone di cartone che raccoglie un’interessante accozzaglia di tascabili di fantascienza, soprattutto Urania nelle varie edizioni. Troppo vecchi e impresentabili per essere disposti accanto alle copertine rigide dei bestseller, amo comunque perdermi alla ricerca di chicche nascoste tra questi volumetti sgualciti.

Proprio in quello scatolone ho trovato questa raccolta di Pohl, Forse Domani. Racconti di vario genere, non ottimi ma buoni, che non stancano nonostante l’età. Forse perché parlano di storie e di vita.

Il primo racconto è il più lungo, una saga familiare ambientata su navi gigantesche che solcano gli oceani senza mai fermarsi. Tutti gli altri sono decisamente più brevi, c’è persino un racconto da cinquecento parole. Sono storie, dicevo, ancora attuali e buone da leggere. In alcuni casi quasi degli interessanti spunti per una ‘ennesima serie Netflix’, chissà.

Ma in tutto questo cosa volevo dire? Bella raccolta e blablabla ma c’è questo racconto, che si intitola Scuola Guida, dove un istruttore di guida spaziale scrive lettere a casa raccontando delle storie dei suoi studenti. Un raccontino leggero e divertente che a un certo punto ha fatto scattare un -click- perché io questo racconto lo avevo letto da ragazzino, quando andavo a scuola, e lo avevo rimosso (quasi) finché non me lo sono ritrovato davanti in questa raccolta. E mi è tornato in mente, visto che non l’avevo letto in questa raccolta, che potevo averlo scovato in una delle riviste che acquistavo regolarmente con la paghetta mensile, martellando tutti i mesi l’edicolante perché non ero abbonato e le copie ordinate erano poche. Le riviste erano Omni e Futura, ma soprattutto Futura, alla quale ero particolarmente affezionato.

L’avevo quasi dimenticata, oggi anche googlandola se ne trovano pochi accenni. Ma che gioia quando usciva il nuovo numero.

Ah, che nostalgia…

futura-rivista-fantascienza

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: