La terza di The Expanse

Se non conosci ancora The Expanse sappi che si tratta della trasposizione televisiva dell’omonima serie di romanzi e racconti scritti da Daniel Abraham e Ty Franck con lo pseudonimo di James S. A. Corey.

Nata come ambientazione per un gioco di ruolo, questa space opera è cresciuta gradualmente sui vari media catturando l’attenzione e l’interesse degli appassionati di fantascienza. In particolare la serie TV di Syfy è riuscita (a mio parere soprattutto grazie all’ottimo cast) a ritagliarsi un posticino sicuro nel cuore dei fan.

27lhux

Gli ingredienti di The Expanse sono quelli di una avventura spaziale ‘vicina’ alla Terra in cui l’umanità, grazie alla propulsione Epstein, ha potuto colonizzare il sistema solare. Parliamo quindi di un ambiente ‘ristretto’ in cui le fazioni (perché l’essere umano deve sempre dividersi in fazioni) combattono per le risorse, per i diritti, per la giustizia. Intrighi politici, terrorismo, puro egoismo rendono questo spazio un ambiente estremamente pericoloso in cui nel giro di pochi secondi si può dare addio all’esistenza. Se non bastasse la minaccia umana, poi, ci si mette di mezzo l’elemento alieno, la protomolecola, una entità in gran parte sconosciuta che riesce ad infuocare ancora di più la situazione.

E la terza stagione, quindi, com’è?

Se non vuoi spoiler ti conviene allontanarti da qui. Del resto, se non vuoi sapere nulla, perché stai leggendo questo post?

La terza stagione è molto bella, anche più della seconda. Racconta (se ho capito bene, io ho letto solo il primo) le vicende dei romanzi Caliban War e Abaddon’s Gate. Si inizia nel bel mezzo dell’inevitabile conflitto tra Terra e Marte, con l’equipaggio della Rocinante che ha il suo bel da fare per sopravvivere, ritrovare la figlia di Prax e smascherare le falsità che hanno provocato la guerra. Nella seconda parte, spostandoci avanti di qualche mese, vediamo l’effetto dell’artefatto alieno creato su Venere: la costruzione dell’Anello che attira l’attenzione di una flotta eterogenea di navi da guerra e di esplorazione. La Roci, naturalmente, si troverà in mezzo ai casini.

Anche stavolta sono i personaggi a dare spessore alle vicende. Se l’equipaggio della Rocinante (eterogenero, male assortito eppure perfettamente funzionante) ormai lo conosciamo bene, sono i co-protagonisti, nuovi o già visti, che aggiungono sapore alla storia. In questa stagione emergono due nomi in particolare, Camina Drummer e Anna Volovodov.

Camina Drummer

tumblr_oqt8b6lt7w1r1nqnto2_500
We need to hydrate. With beers!

Drummer è la dura, la cinturiana perfetta. Orgogliosa, ma in grado di concedere spazio. Invincibile, ma capace di sacrificarsi per salvare amici e nemici. Talmente determinata da rattopparsi con spago e nastro adesivo pur di andare avanti. Il suo rapporto con Ashford (che detesta, pur non esitando a salvargli la vita quando necessario) e con Naomi (con un affetto che va decisamente oltre l’amicizia) è complesso e talvolta imprevedibile, ma ben scritto e recitato anche meglio. Se ti capita, ascolta l’impostazione vocale di Cara Gee in originale, ne vale la pena.

Anna Volovodov

Anna è quella che oggi viene meschinamente chiamata ‘buonista’. Attivista, religiosa, altruista. Si dedica al bene ‘perché dove c’è qualcosa da aggiustare, qualcuno deve farlo’ eppure deve ammettere, quando impedisce l’uccisione a sangue freddo di un’assassina, di aver agito non per altruismo ma per vanità. Il suo apporto alla risoluzione della crisi è centrale, sia in modo attivo che con un momento ‘a-la-lord-of-the-rings’ (sai di cosa parlo). Il suo rapporto con Amos, un personaggio che può sembrare antitetico ma che in realtà scopre molti punti in comune, è interessantissimo. Spero di vedere quei due interagire ancora in futuro.

break
You underestimate my ability to break things.

Speranza per l’umanità

Ho apprezzato il messaggio di speranza del finale di stagione. The Expanse è una serie che tende a mostrarci il peggio dell’essere umano, ma in questo caso ci ricorda che anche di fronte all’odio e alla paura l’azione di pochi può cambiare le cose. Ci ricorda anche come gli avversari possano essere creati dalle circostanze: se Drummer e Ashford si contestano, si salvano, cercano di uccidersi e infine finiscono a dividersi una bottiglia di Whisky è anche perché l’odio fine a se stesso diventa futile, quando ci si trova di fronte ai misteri dell’universo.

dzfiwiiucai-fuk
Frankie Adams, Cara Gee e Dominique Tipper. Ragazze toste.

 

6 risposte a "La terza di The Expanse"

Add yours

  1. Finita di vedere ieri sera. Concordo sul fatto che probabilmente sia stata la stagione più interessante (e le prime due lo erano già). Chiusa la storyline aperta sin dall’inizio della serie, quella successiva, come temi e personaggi, mi è piaciuta davvero parecchio. Ora però si aprono tante tante strade per la 4a. Di carne al fuoco ce n’è parecchia e la squadra si arricchisce (immagino che tra le scene finali sulla Rocinante, Bobbie Draper non si sia seduta per caso al fianco si Alex). Non vedo l’ora.
    Visto l’alto livello, quasi (quasi) mi verrebbe da sfogliare i libri. Ma sette sono davvero tanti. Tu che hai letto il primo, mi sai dire quanto sia fedele alla serie tv?

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Luigi, davvero la terza apre un’enormità di strade e davvero sembra che ormai Bobbie sia di fatto adottata nella famiglia della Roci. Sì, ho letto il primo romanzo. Molto veloce e fluido, narrato seguendo alternativamente due punti di vista: quello di Miller e quello di Holden. La storia è grosso modo la stessa, si conclude con la vicenda di Eros, ma si nota che nella serie tv c’è un grosso (e buono) lavoro di adattamento. Tanto per fare un esempio Avasarala, personaggio importante nella serie, non compare per niente. Io un pensierino lo farei.

      Piace a 1 persona

  2. Serie bellissima! La terza poi per me è la più bella con il finale che chiude il cerchio della prima parte della storia e preannuncia una quarta stagione di esportazioni di altri mondi. Era dai tempi di battlestar Galactica che non si vedeva una serie di fantascienza così bella

    Piace a 1 persona

Esprimiti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: